Villaggio a punta

Villaggio a punta

A chi è rivolto

Persone con disabilitą

Committente

Comune di Pistoia

Durata

Annuale

Responsabile

Elisabetta Petrini

Il Villaggio a punta è un progetto nato nel 1999 per la gestione del tempo libero, è rivolto alle persone con disabilità ed è finanziato annualmente dal Comune di Pistoia.

Ha come finalità principale quella di promuovere la socializzazione e l’integrazione con il territorio, ponendo particolare attenzione all’acquisizione di nuove abilità da parte dei partecipanti.

Nell’arco dell’anno l’offerta del progetto si diversifica andando incontro alle esigenze delle famiglie e raccordandosi con le altre attività che sul territorio vengono rivolte alla stessa utenza.

Dal 2013 si sono costituiti due gruppi il Villaggio a punta Adulti e il Villaggio a punta Piccoli ai quali partecipano rispettivamente giovani adulti di età compresa tra i 18 e i 50 anni e ragazzi di età scolare compresa tra i 6 e i 18 anni.

L’attività principale si svolge nella sede La Fabbrica delle Emozioni,  ma sono frequenti anche gli spostamenti  per gite, brevi uscite e soggiorni fuori casa.

Le attività che sicuramente, nel corso degli anni hanno riscosso più successo, in particolar modo per il gruppo degli adulti, sono state i soggiorni di 5 giorni al mare d’estate e quelli di 2 durante le vacanze di Natale alle terme o città d’arte.

Durante queste occasioni i ragazzi hanno la possibilità di sperimentare momenti di completa autonomia, lontani dalla famiglia ma con l’aiuto degli educatori, hanno l’opportunità di confrontarsi con il mondo così detto dei “normodotati” frequentando luoghi e strutture comuni così che i genitori vengono sollevati dal carico familiare anche solo per pochi giorni. 

Altra caratteristica del progetto, in particolar modo per il gruppo dei piccoli, è la particolare attenzione all’esigenze e alle capacità dei ragazzi nel proporre e scegliere le attività da fare.

Durante il periodo estivo, le attività che vengono proposte sono diversificate a seconda delle età e sono dedicate ancora di più alle uscite sul territorio, alla piscina … insomma a tutte quelle attività più puramente divertenti e socializzanti.

 

Tra i soggiorni da ricordare quello a Barcellona del gennaio 2015, rispetto al quale si può leggere un articolo al seguente link: http://www.reportpistoia.com/pistoia/item/17856-a-barcellona-con-i-ragazzi-del-villaggio-a-punta-storia-di-un-avventura.html